Endzone Magazine Forum

(Beta Version)

Ovvero, tutto quello che non ha a che fare con football, calcio e politica.

Moderatori: warner75, timbo, Moderatori Endzone

Avatar utente
By Cleveland
#1135138
Un thread giusto per confrontarsi, sulle situazioni personali di ognuno di noi. Come va nelle vostre rispettive zone? Qui da me (provincia di Vicenza) non è ancora grave ma è una guerra far rispettare le distanze tra le persone (ho un negozio). Un delirio. Speriamo di uscirne presto.
Avatar utente
By Buccaneer
#1135157
Abito in un comune della bergamasca con un numero di contagiati tutto sommato alto, e lavoro nel comune con il numero di contagiati più alto in assoluto della Lombardia.
In seguito a un decreto (aspettato cinque giorni) non posso andare al ristorante, in piscina, al cinema o a vedere una partita perchè potrei contrarre il covid e magari portarlo in famiglia, rischiando la vita di mio padre 75enne cardiopatico. Ok, va benissimo. Gusto.
Però, sempre per lo stesso decreto, sono libero di espletare le mie "indifferibili esigenze lavorative", tradotto far su e giù per la Valseriana e lavorare a stretto contatto con centinaia/migliaia di persone. Quello va bene, eh?

Ovviamente il capo ha già detto che domani si entra tutti in azienda, visto che il NON decreto aspettato CINQUE giorni lo lascia libero di farlo. E' una vergogna.
Avatar utente
By almailva
#1135178
ho appena descritto quanto succede qui da noi in un forum USA spero capiscano cosa stiamo affrontando e che non diano retta a chi dice che è solo un'influenza.

vivo vicino a monza dove ormai i casi stanno aumentando, ieri notte una mia vicina è mancata per le complicazioni da CV.

domani devo passare tre province per andare al lavoro che non posso delegare lavorando come fornitore di gas medicinali ad ospedali in emergenza.
Le precauzioni si sprecano, sanifichiamo tutti i contenitori di gas e liquidi, i locali e noi dobbiamo seguire protocolli che di fatto sono comuni regole di igiene che qualcuno dovrebbe pensare sono di normale applicazione.
seguire o no le regole prescritte fa di noi responsabili o meno del rallentamento e della fine di questa epidemia o meno
Avatar utente
By Golden Gate Bridge
#1135186
Vivo in provincia di Bologna.
Ancora pochi casi, ma in aumento, mi aspetto di finire in zona rossa entro la fine della settimana.

Cerco di seguire le norme di richieste, in quanto anche i miei sono over 75, ma più in generale per senso civico, visto quanti anziani ci stanno attorno.
Nel nostro piccolo abbiamo interrotto la partitella di basket e i ritrovi con gli amici.
Non è molto, ma se può servire...

E' ovvio che il lavoro invece prende un'altra strada (sono un libero professionista) e ad eccezione del traffico, del tutto scomparso, è molto più difficile rispettare tutte le prescrizioni, soprattutto quando si incontrano clienti, colleghi ecc., anche se l'impegno non manca.

Un grande in bocca al lupo a tutti voi che già da settimane dovete confrontarvi con disagi e difficoltà, sperando di non vedere più scene di gente che scappa in stazione in piena notte per evitare il blocco o 500 tifosi interisti che aspettano ammassati come nulla fosse l'arrivo del pulman della squadra... :polgiu: :smt011

:smt006
Avatar utente
By otter
#1135190
Faccio l'architetto e vivo a Sondrio.

Oggi avevo una riunione di lavoro a Milano che abbiamo deciso di fare via Skype.

In studio ai collaboratori abbiamo detto di fare come credono loro; se si sentono più sicuri possono tranquillamente lavorare da casa... per noi non c'è problema, la sicurezza e la serenità delle persone viene prima di ogni altro ragionamento.

Nel mondo dell'edilizia noto che l'attività sta rallentando e questo, al di là delle ovvie cautele, sta già portando gravi problemi economici per le ditte fatte di partita iva che se non lavorano non vengono pagate e, quindi vanno inevitabilmente in crisi.

C'è un atmosfera di sospensione come se si aspettasse un impatto inevitabile e ineludibile... qui i contagiati sono relativamente pochi ma la sensazione di tutti è che il virus sia già presente da molto tempo e che, quindi, a breve la situazione non possa certo migliorare.

Io sono a favore delle misure cautelative prese e credo (al di là delle misere polemiche di qualche politico o giornale e delle irresponsabili follie che girano sui social) sia anche l'occasione per riscoprire il fatto che, oltre ad avere dei diritti, abbiamo dei doveri nei confronti della collettività della quale facciamo parte; i comportamenti responsabili non si debbono tenere soltanto per prevenire nostre eventuali malattie (e avendo due genitori ultra ottantenni so di cosa parlo) ma per fare il possibile per non infettare altre persone.

Un abbraccio a tutti gli amici del forum.
Avatar utente
By DOA
#1135195
Qui a Roma siamo preoccupati ma "fortunatamente" i casi sono ancora pochi
A parte i soliti idioti che vanno a fare le serate al centro si iniziano a vedere applicate da tutti le norme consigliate
La paura è che con 3 mln di abitanti se arriverà, ci sarà veramente da mettersi le mani nei capelli
Un abbraccio a tutti quelli che sono in zone rosse
Avatar utente
By Golden Gate Bridge
#1135227
Avevo detto entro la fine della settimana...
ma i numeri non mentono e alla fine siamo tutti sulla stessa barca.

Oggi Cleveland sono entrato in un minimarket per prendere al volo un paio di prodotti da forno per i momenti di crisi in ufficio.
ti ho pensato.
un delirio: continui annunci per mantenere la distanza, le strisce a terra tipo griglia di F1 alle casse, eppure le persone o faticano a rispettarle (per me non se ne rendono proprio conto) o sbuffano e ti guardano storto se solo le incroci lungo le corsie.

Non sarà semplice.

Bisogna mantenere la calma e accendere il cervello.
(e non c'è nemmeno la NFL a tenerci compagnia.... :carezza: )


Un grande in bocca al lupo a tutti!
:smt006
Avatar utente
By Cleveland
#1135229
Golden Gate Bridge ha scritto:Avevo detto entro la fine della settimana...
ma i numeri non mentono e alla fine siamo tutti sulla stessa barca.

Oggi Cleveland sono entrato in un minimarket per prendere al volo un paio di prodotti da forno per i momenti di crisi in ufficio.
ti ho pensato.
un delirio: continui annunci per mantenere la distanza, le strisce a terra tipo griglia di F1 alle casse, eppure le persone o faticano a rispettarle (per me non se ne rendono proprio conto) o sbuffano e ti guardano storto se solo le incroci lungo le corsie.

Non sarà semplice.

Bisogna mantenere la calma e accendere il cervello.
(e non c'è nemmeno la NFL a tenerci compagnia.... :carezza: )


Un grande in bocca al lupo a tutti!
:smt006

HO MESSO LA RIGA GIALLA A due metri dalla cassa. Niente da fare, come se noin ci fosse. Una guerra continua :smt011
Avatar utente
By Buccaneer
#1135236
....direi che va fatto un mea culpa generale e ammettere che tutti, o molti di noi, abbiamo sottostimato il pericolo... Forse per l'età o perchè cambiare le abitudini è fastidioso, abbiamo sottovalutato la situazione e adesso la stiamo pagando, purtroppo a caro prezzo...
Speriamo di uscirne presto.
Avatar utente
By Spartan
#1135238
Buccaneer ha scritto:....direi che va fatto un mea culpa generale e ammettere che tutti, o molti di noi, abbiamo sottostimato il pericolo... Forse per l'età o perchè cambiare le abitudini è fastidioso, abbiamo sottovalutato la situazione e adesso la stiamo pagando, purtroppo a caro prezzo...
Speriamo di uscirne presto.


Pienamente d'accordo, su tutta la linea.
Detto questo, non so come sia nelle vostre zone, ma dalle mie parti non è cambiato nulla, NULLA. Vedo persone che escono e vanno tranquillamente in centro a fare colazione al bar, che vanno a pranzo al ristorante, anziani che portano i nipoti a fare una passeggiata in centro, tutto nella norma.
Ci sono persone che starebbero volentieri a casa e che per ovvi motivi non lo possono fare, e persone che potrebbero e dovrebbero farlo (soprattutto per la loro salute oltre che per quella altrui) che invece fanno volutamente il contrario.
È paradossale :aleee:
Avatar utente
By Buccaneer
#1135239
Qui a Bergamo (dove la situazione è critica a dir poco) il traffico è diminuito parecchio, nella zona industriale dove lavoro io (in provincia) molte aziende chiuse e questa settimana siamo a casa anche noi. Diciamo che non tutti l'han capita, ma la maggior parte sembra di sì, fortunatamente. Chi va in giro senza un motivo valido che ti devo dire, peggio per lui se non la capisce.
Avatar utente
By DOA
#1135248
Spartan ha scritto:
Buccaneer ha scritto:....direi che va fatto un mea culpa generale e ammettere che tutti, o molti di noi, abbiamo sottostimato il pericolo... Forse per l'età o perchè cambiare le abitudini è fastidioso, abbiamo sottovalutato la situazione e adesso la stiamo pagando, purtroppo a caro prezzo...
Speriamo di uscirne presto.


Pienamente d'accordo, su tutta la linea.
Detto questo, non so come sia nelle vostre zone, ma dalle mie parti non è cambiato nulla, NULLA. Vedo persone che escono e vanno tranquillamente in centro a fare colazione al bar, che vanno a pranzo al ristorante, anziani che portano i nipoti a fare una passeggiata in centro, tutto nella norma.
Ci sono persone che starebbero volentieri a casa e che per ovvi motivi non lo possono fare, e persone che potrebbero e dovrebbero farlo (soprattutto per la loro salute oltre che per quella altrui) che invece fanno volutamente il contrario.
È paradossale :aleee:

Pochissime macchine per strada(ma i coglioni che saltano gli stop ci sono eh)
Pochissime persone negli autobus(la metro non so)
Un po di fils nei supermercati(con distanze a cazzo di cane) ma c'è stato tanto casino ieri sera
Si vede che qui(imho)c'è un po di paura
Avatar utente
By DjLellone
#1135249
Buccaneer ha scritto:....direi che va fatto un mea culpa generale e ammettere che tutti, o molti di noi, abbiamo sottostimato il pericolo...
Speriamo di uscirne presto.

Questo discorso dovresti farlo a coloro che risiedono nella stanza dei bottoni, l'allarme era stato dato all'inizio di gennaio...ma "qualcuno" ha deciso deliberatamente di trascurarlo...ed infatti siamo il secondo Paese, dopo la Cina, con il più alto numero di contagi...chiudere le stalle quando i buoi sono gà scappati non serve a una cippa!!!
Avatar utente
By Spartan
#1135251
Buccaneer ha scritto:Qui a Bergamo (dove la situazione è critica a dir poco) il traffico è diminuito parecchio, nella zona industriale dove lavoro io (in provincia) molte aziende chiuse e questa settimana siamo a casa anche noi. Diciamo che non tutti l'han capita, ma la maggior parte sembra di sì, fortunatamente. Chi va in giro senza un motivo valido che ti devo dire, peggio per lui se non la capisce.


La provincia di Bergamo è un po' la Wuhan italiana in questo momento, e quindi massima solidarietà a chi vive in quelle zone.
Sembra che alcuni pazienti (numero imprecisato) della Lombardia verranno trasferiti in alcuni ospedali del Friuli, cosa che secondo me andava fatta molto prima dato che di casi ufficiali qui se ne contano 93 (di cui 19 ricoveri), ma essendo una regione a statuto autonomo le cose si fanno e non si fanno, e soprattutto con tempistiche differenti, vabbè.
Come detto non è cambiato nulla, anche se il confine con Slovenia e Austra al momento (in realtà è dalla settimana scorsa) è bloccato e stanno effettuando controlli sanitari per evitare il più possibile le entrate/uscite dall'Italia.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 83
long long title how many chars? lets see 123 ok more? yes 60

We have created lots of YouTube videos just so you can achieve [...]

Another post test yes yes yes or no, maybe ni? :-/

The best flat phpBB theme around. Period. Fine craftmanship and [...]

Do you need a super MOD? Well here it is. chew on this

All you need is right here. Content tag, SEO, listing, Pizza and spaghetti [...]

Lasagna on me this time ok? I got plenty of cash

this should be fantastic. but what about links,images, bbcodes etc etc? [...]

Swap-in out addons, use only what you really need!