Endzone Magazine Forum

(Beta Version)

Moderatori: warner75, timbo, Moderatori Endzone

Avatar utente
By porippo
#1020164
Irving Thomas ha scritto:Eh beh.. io il football l'ho "scoperto" con le telecronache di Bagatta, che in ordine cronologico è stato il secondo telecronista di NFL in Italia dopo Marco Lucchini. Ma non è un problema di "chi arriva prima".
Rimangono modi di intendere le cronache diverse, una (del Bagatta) molto più spensierata e "caciarona" se vogliamo, l'altra da "primi della classe" .. però se ci pensi bene, dopo che le regole le hai imparate.. quanto ti gusti una ennesima spiegazione delle regole? Ma con questo non voglio discernere tra "giusto ed ingiusto" che è sempre relativo, solo tra i gusti e quindi il "lavorare male" o il "lavorare bene" entro certe sfumature rimane un'opinione.
Al contrario di te io credo che il mondo del football "italico" sia più popolato da gente che la pensa come te (e con questo non dico che sbagli ma che hai un'opinione rispettabilissima) e che normalmente questa "tipologia di pensiero" è tipica di uno sport quando è di nicchia, perché quando diventa popolare è "giocoforza" che il commento debba essere meno tecnico..

Io continuo a divertirmi alle battute, magari datate, di Bagatta e se mai dovessi guardarmi una partita di NFL, la guarderei perché mi interessa la partita, non perché mi interessa chi commenta..

Peace & love.. :polsu:



Ovvio che non si tratti di chi arriva prima, anzi, sostengo proprio il contrario, e cioè che non credo che avrei fatto in tempo ad innamorarmi di questo sport se lo avessi conosciuto tramite Bagatta, il quale mi avrebbe respinto prima che fosse trascorso il tempo necessario per metabolizzarne la bellezza che diversamente da altri sport non è immediata, ma necessita di un periodo di "applicazione" da parte del neofita.
Il termine "primi della classe" reca con sè una connotazione negativa che mi fa sorridere, in quanto, ribadisco, è esempio lampante del modo di intendere la vita in Italia, e forse non solo, oggi, vale a dire, a mio avviso, esattamente alla rovescia.
Fino a prova contraria, la competenza non mi pare sia un disvalore. Se ci mettiamo a discutere anche questo, allora allargo le braccia perchè mi pare che ci si trovi in un cul-de-sac.
Pensa, sono talmente spaccapalle da arrivare a non concordare nemmeno sul fatto che uno sport divenuto popolare richieda un commento meno tecnico.
Mi pare che ne siano prova tutte le sottigliezze di analisi che caratterizzano il mondo del pallone in Italia.
Stesso discorso vale per il football negli USA; se hai ascoltato telecronache in lingua originale (e credo che con la passione per l'indoor football che condividiamo ti sia capitato per forza molte volte), sai che non raccontano da quale parrucchiere vada il tale giocatore, ma tentano di spiegare le pieghe di ciò che accade in campo senza per questo divenire pesanti.
Esattamente ciò che succedeva con Tranquillo, mentre, e lo ha spiegato in maniera perfetta e molto concisa qualche post sopra Shula's, la reiterazione del regolamento è esattamente ciò che caratterizza Bagatta nelle pause fra un aneddoto e un altro.
In definitiva, mi sembra che la tua volontà, peraltro apprezzabile, di difendere qualcuno che viene "attaccato" e non può difendersi in quanto assente, ti abbia portato a peccare un pò di incoerenza.
Con simpatia.
Perdonatemi ma non sono un fan delle emoticon.
Avatar utente
By Irving Thomas
#1020165
almailva ha scritto:ma vuoi mettere un'azione in shotgun o a lupara?

La formazione lupara è trademark di coach Peterson..
Avatar utente
By Irving Thomas
#1020168
porippo ha scritto:
Ovvio che non si tratti di chi arriva prima, anzi, sostengo proprio il contrario, e cioè che non credo che avrei fatto in tempo ad innamorarmi di questo sport se lo avessi conosciuto tramite Bagatta, il quale mi avrebbe respinto prima che fosse trascorso il tempo necessario per metabolizzarne la bellezza che diversamente da altri sport non è immediata, ma necessita di un periodo di "applicazione" da parte del neofita.
Il termine "primi della classe" reca con sè una connotazione negativa che mi fa sorridere, in quanto, ribadisco, è esempio lampante del modo di intendere la vita in Italia, e forse non solo, oggi, vale a dire, a mio avviso, esattamente alla rovescia.
Fino a prova contraria, la competenza non mi pare sia un disvalore. Se ci mettiamo a discutere anche questo, allora allargo le braccia perchè mi pare che ci si trovi in un cul-de-sac.
Pensa, sono talmente spaccapalle da arrivare a non concordare nemmeno sul fatto che uno sport divenuto popolare richieda un commento meno tecnico.
Mi pare che ne siano prova tutte le sottigliezze di analisi che caratterizzano il mondo del pallone in Italia.
Stesso discorso vale per il football negli USA; se hai ascoltato telecronache in lingua originale (e credo che con la passione per l'indoor football che condividiamo ti sia capitato per forza molte volte), sai che non raccontano da quale parrucchiere vada il tale giocatore, ma tentano di spiegare le pieghe di ciò che accade in campo senza per questo divenire pesanti.
Esattamente ciò che succedeva con Tranquillo, mentre, e lo ha spiegato in maniera perfetta e molto concisa qualche post sopra Shula's, la reiterazione del regolamento è esattamente ciò che caratterizza Bagatta nelle pause fra un aneddoto e un altro.
In definitiva, mi sembra che la tua volontà, peraltro apprezzabile, di difendere qualcuno che viene "attaccato" e non può difendersi in quanto assente, ti abbia portato a peccare un pò di incoerenza.
Con simpatia.
Perdonatemi ma non sono un fan delle emoticon.

Scusa Porippo.. però io mi sono innamorato del football perché mi piace il football, non perché lo commentava Bagatta.. Tranquillo? Non lo ascolto da tempo, ma già a suo tempo vedevo le molte imprecisioni in cui "inciampava".. sia chiaro, sempre molto preparato, ma non sempre "sul pezzo". Ad occhi "non allenati" non si vedevano, a chi segue il football da tempo invece sì.. c'è gente che critica "chiunque" anche che commenta il calcio in Italia.. figuriamoci il football, dove molta gente ha pochissime partite (intere) viste ... "primo della classe" significa quello che significa (Bears are what... etc etc) nel senso che è uno che sa tutto di tutto.. è negativo come termine? Mah! Secondo me no.. solo che un "primo della classe" corre il rischio di rimanere "antipatico".. Io non difendo Bagatta a spada tratta, basta leggere sopra, dico solo che gli stili di commento (per il sottoscritto) non incidono in maniera così pesante sul gradimento o meno di uno sport, allo stesso modo rido degli "sfondoni" che può dire Bagatta come gli altri.. i commentatori USA dell'indoor sono molto "terra terra", a noi (che magari siamo abituati al commentatore della partita locale di calcio) sembrano inarrivabili.. ma alla fine non li vedo così tecnici come si dice.. seguendo le singole franchigie (meglio sarebbe dire club) conoscono vita morte e miracoli dei giocatori, che conoscono al 90% dei casi a livello personale. Non ti sarà sfuggito il "docu-reality" Reload-Explode della PIFL che dipinge proprio sotto al profilo personale i giocatori. Ripeto, per me non è che Bagatta va preso come esempio di un commentatore, fa il suo.. poi può piacere oppure no.. ma che "lavora male" secondo me è un concetto che non applicherei..
Avatar utente
By coachP
#1020204
ho letto con grande interesse tutti i vostri interventi.
premesso che come dice irving ognuno ha i suoi gusti e le sue preferenze proprio per questo bagatta come gli altri può piacere o meno.
non concordo col fatto che chi pretende una telecronaca all'altezza voglia una telecronaca da primi della classe. no, perchè in ogni campo della vita esigiamo competenza e professionalità non soggetti da primi della classe. se vado ad esempio da un professionista e lo pago per qualche vicenda esigo proprio competenza e qui con le dovute proporzioni non è diverso per il semplice motivo che allo stesso modo pago mediaset per vedere il football ed esigo che non vengano dette cazzate nel commentare le partite che pago per vedere. niente di chissà cosa.
ora non è che pretendo che ci sia john gruden ma la scelta poteva spaziare su altri lidi e non tornare su bagatta col quale anche io ho iniziato a seguire il football all'inizio degli anni '80 e del quale conservo anche un libro. ma poi il football come le nostre conoscenze sono andate avanti. lui no. ancora racconta di marcus allen o di jim plunkett ... per carità, grandi giocatori e ci sta pure anzi mi piace qualche amarcord ma il resto ?
rving dice che non si deve per forza sapere oregon come gioca da anni. bene. ma una persona seria e competente se non sa oregon come gioca non spara cazzate tanto per farsi bello ed è questo il punto. stare saggiamente zitti tutto qua. e teniamo conto che la vicenda di oregon è davvero una goccia in un oceano ed anche la meno calzante, detta solo per fare un esempio.
altro discorso è il target cui sono rivolte queste telecronache che è vicenda più articolata. se si spiega che la palla è ovale e che i down sono 4, gli esperti si annoiano ma magari si chiariscono punti base per i neofiti e tra i compiti della tv c'è anche quello di far conoscere ed avvicinare nuovi appassionati. e allora serve un equilibrio, occorre una telecronaca che sappia accontentare in qualche modo entrambe le fette seppur esigue di telespettatori. ma in questo ping pong di nozioni e regole base ed approfondimenti tecnico.tattici, il leit motiv deve essere la competenza, la certezza della notizia, la puntualità dell'esposizione. altrimenti diventa solo uno spettacolo fintamente teatrale e a quel punto non coglie nel segno perchè bagatta non è un comico di professione.
su vianello concordo con porippo perchè era un signore e quelle virtù le applicava al calcio. gli altri, con tutto il rispetto son fenomeni da baraccone. pensate pure ai tentativi di far commentare il baseball ad elio e a faso oggi peraltro rimasto da solo. non è così' facile manco per chi lo fa di professione. discorso a parte merita la grande gialappa's ma in quel caso trattavasi proprio di trasmissione comica sul calcio non di trasmissione calcistica.
a proposito di calcio e trapattoni, davvero sarebbe come sparare sulla croce rossa ma solo la rai non se ne accorge e mi verrebbe da sottolineare che paghiamo anche quella col maledetto canone. non c'entra niente invece che il trap sia stato un ottimo giocatore e un bravo allenatore. ciò non toglie che non ha la più pallida idea di come si commenti una partita.
mi fa invece specie leggere nello stesso periodo i nomi di bagatta e di peterson. la trovo una enormità perchè dan peterson non raccontava stupidate nel suo campo nel quale è stato una istituzione da allenatore ma anche da commentatore. poi l'ho sentito parlare di football e di baseball e non mi è parso affatto uno sprovveduto. ancora ricordo una sua calzante spiegazione sul pick off in prima base.
detto questo, la coppia migiiore tra tutte quelle ascoltate resta nori-tranquillo. che poi flavio tranquillo commettesse strafalcioni non me lo ricordo e sinceramente non credo considerato che personalmente lo considero con federico buffa il migiior giornalista/telecronista sportivo italiano. Buffa al riguardo raccontava tra le tante cose la capacità di Tranquillo di riuscire a continuare una telecronaca consultando un tempo libri e giornali ed oggi internet senza che nessuno se ne accorga e consultando più fonti in tutti quei casi in cui ha dubbi in diretta in telecronaca su qualcosa. e se ha dubbi, consulta prima e non spara a vanvera oppure sta zitto. ed ecco il punto focale: bagatta sembra andare a fare la telecronaca in infradito e bermuda con i rayban sul naso, forte di quello che sa (poco) e che però ha maturato ormai 30 anni fa e di qualche notizia arrabbattata qua e la in settimana. a me questo pressappochismo non piace tanto che due anni fa mi prendevo la briga ogni settimana di riportare uno per uno i suoi strafalcioni ... poi mi son stancato perchè si riempivano pagine e pagine e di questa cosa ci sono ampie prove qui sul forum dove le riportavo.
detto questo, resta football, resta un gioco ma de gustibus ... e come diceva Totò "ogni limite ha una sua pazienza !"
Avatar utente
By porippo
#1020207
Tranquillo gestì anche, per alcuni periodi, intere dirette di 4 ore da solo, e allora le pubblicità che gli potevano dar fiato non c'erano. Ricordo, nelle lunghe pause di gioco, inquadrature fisse su un punto del campo e sull'esterno dello stadio (dato che l'emittente USA di turno era in pubblicità) e lui che riusciva a barcamenarsi senza diventare mai ripetitivo nè noioso. gestendo aneddoti, commenti sui drive appena conclusi, appunti sui giocatori.
Per me un fenomeno assoluto, mi ripeto.

Curiosamente, su un altro forum, e per un breve periodo di tempo, feci qualcosa di molto simile a quanto fatto qui da coachP circa le cronache di Leopizzi, ma anche in quel caso le paginate si sommavano alle paginate.
Con la differenza che mi pare di poter dire che Leopizzi amasse il football più di quanto non faccia Bagatta (opinione personale, intendiamoci, basata sul loro approccio alle cronache).

A proposito dei tempi andati di Tranquillo, da tempo sto cercando registrazioni degli highlights che commentava dopo la sintesi della partita intorno ai primi anni 90 (erano della durata di un quarto d'ora circa). Se qualcuno ne possedesse un certo numero, sarei interessato ad acquisirli (naturalmente anche pagando, nessun problema).
Avatar utente
By coachP
#1020227
Leopizzi è della stessa pasta di Bagatta con l'unica differenza che a mio avviso potrebbe essere considerata un'aggravante che ha giocato e anche allenato per un anno. Ma mentre Telepiù/Sky a Leopizzi hanno tolto il giocattolo dalle mani, Mediaset persevera con Bagatta. Non che Sky abbia fatto chissà quale balzo in avanti perchè Molla è un rugbista e gli altri sono prestati al football ma certamente meglio di Leopizzi. L'unico rimasto è Bebo Nori come commentatore sul quale nulla quaestio essendo bravissimo, competente, aggiornato e vincente. Il gioco lo spiega bene perchè lo conosce a menadito per averlo giocato negli anni 80 coi Rhinos ed allenato alla grande con la dinastia dei Frogs e poi coi Giaguari. Considerato che Roberto Gotta ora collabora con Fox, la coppia Gotta-Nori sarebbe davvero ottima.
Non perchè bisogna per forza essere stati un giocatore o un allenatore vincente (Trapattoni docet) ma certo l'esperienza di campo unita ad un continuo aggiornamento possono fare la differenza fermo restando la differenza tra telecronista e commentatore.
Quegli highlights cui fai riferimento li conservavo gelosamente anno per anno fino ad una sorta di trasloco dopo il quale non so che fine abbiano fatto ... erano però su videocassetta e se pure li ritrovassi non avrei modo nè di doppiarli nè di passarli su dvd al momento. Nel caso ti terrò aggiornato.
Avatar utente
By porippo
#1020236
coachP ha scritto:Quegli highlights cui fai riferimento li conservavo gelosamente anno per anno fino ad una sorta di trasloco dopo il quale non so che fine abbiano fatto ... erano però su videocassetta e se pure li ritrovassi non avrei modo nè di doppiarli nè di passarli su dvd al momento. Nel caso ti terrò aggiornato.


Nel caso, ma non è mia intenzione forzare la mano, dato che non ci conosciamo a sufficienza e per queste cose occorre fiducia, io avrei un combo.
Ti ringrazio comunque.
Avatar utente
By Plaza76
#1034398
Ieri ho rivisto in replica su italia2 l'AFCC , giusto per la curipsità di sentire il commento in italiano, ma quando il Nostro ha detto che VOn Miler è il quarterback della difesa non ce l'ho piu fatta e ho dovuto mettermi a dormire.
Avatar utente
By Carletto77
#1060487
Io mi sono fatto un mini-abbonamento di 2 settimane a Premium e devo dire che risentire Guidone è stato un piacere !!! :jo3:
Avatar utente
By Irving Thomas
#1068203
porippo ha scritto:

Stesso discorso vale per il football negli USA; se hai ascoltato telecronache in lingua originale (e credo che con la passione per l'indoor football che condividiamo ti sia capitato per forza molte volte), sai che non raccontano da quale parrucchiere vada il tale giocatore, ma tentano di spiegare le pieghe di ciò che accade in campo senza per questo divenire pesanti.
Esattamente ciò che succedeva con Tranquillo, mentre, e lo ha spiegato in maniera perfetta e molto concisa qualche post sopra Shula's, la reiterazione del regolamento è esattamente ciò che caratterizza Bagatta nelle pause fra un aneddoto e un altro.

Ti riprendo questa parte di un vecchio intervento perché ci ho rimuginato.. come già risposto, saprai sicuramente che negli USA le telecronache "importanti" hanno sempre un play-by-play ed un color.. il primo non è necessariamente un tecnico, anzi.. ricordi sicuramente Brent Musberger che fa apprezzamenti su Katherine Webb Fidanzata di McCarron al tempo.. come si concilia questo con la professionalità etc etc..
porippo ha scritto:In definitiva, mi sembra che la tua volontà, peraltro apprezzabile, di difendere qualcuno che viene "attaccato" e non può difendersi in quanto assente, ti abbia portato a peccare un pò di incoerenza.
Con simpatia.
Perdonatemi ma non sono un fan delle emoticon.

Non credo di essere stato incoerente, ma di avete "intaccato" un mondo che spesso, troppo, tende ad essere granitico e dividere in "bianco e nero" ciò che lo circonda.. tipico di un "mondo di nicchia"..

saluti!!
Avatar utente
By porippo
#1068312
Irving Thomas ha scritto:Ti riprendo questa parte di un vecchio intervento perché ci ho rimuginato.. come già risposto, saprai sicuramente che negli USA le telecronache "importanti" hanno sempre un play-by-play ed un color.. il primo non è necessariamente un tecnico, anzi.. ricordi sicuramente Brent Musberger che fa apprezzamenti su Katherine Webb Fidanzata di McCarron al tempo.. come si concilia questo con la professionalità etc etc..

porippo ha scritto:In definitiva, mi sembra che la tua volontà, peraltro apprezzabile, di difendere qualcuno che viene "attaccato" e non può difendersi in quanto assente, ti abbia portato a peccare un pò di incoerenza.
Con simpatia.
Perdonatemi ma non sono un fan delle emoticon.

Non credo di essere stato incoerente, ma di avete "intaccato" un mondo che spesso, troppo, tende ad essere granitico e dividere in "bianco e nero" ciò che lo circonda.. tipico di un "mondo di nicchia"..

saluti!!



Mah, che ti devo rispondere.
La pensiamo e la penseremo sempre in maniera diversa.
Paragonare Bagatta a Musberger che ha 50 anni di carriera, professionalità ed eleganza alle spalle, mi sembra come mettere sullo stesso piano plancton e balena. Siamo su due emisferi diversi.
Una cosa è fare qualche divagazione dalla stretta cronaca con qualche nota di colore, un'altra è coprire le proprie palesi falle quanto a competenza con un atteggiamento da sborone e aneddoti da bar, esaltando il proprio pressapochismo.
Ma, ripeto, ognuno è libero di pensarla come preferisce. I gusti son gusti.
Solo mi auguro mi sia consentito di meravigliarmi di quanto apprezzamento riescano a guadagnarsi certi personaggi.

Non so come la pensino gli altri.
Posso parlare solo per me, naturalmente.
Intanto, non ho nulla contro le nicchie. Spesso, non sempre, ma spesso, ciò che è di nicchia è di quailtà.
Nel caso specifico, possono benissimo esserci molte tonalità intermedie fra il bianco e il nero, vale a dire telecronisti che si collocano a metà strada fra l'eccellenza (che per me è Tranquillo, ma l'ho già scritto, non vorrei ripetermi) ed un livello a mio avviso gravemente insufficiente che è quello di Bagatta.

E' vero quanto sostieni riguardo alla "prima voce", vale a dire che non sempre è un tecnico, ma nemmeno è un dispensatore di storielle e strizzatine d'occhio allo spettatore quando viene inquadrata una cheerleader (anche perchè lo sanno un pò tutti che le cheerleaders son gnocche, altrimenti farebbero un altro mestiere; sottolinearlo mi pare del tutto superfluo. Se poi, alla Leopizzi, per intenderci, lo fai ogni volta, diventi terribilmente irritante. Per lo meno ai miei occhi. Senz'altro ci sarà anche chi è entusiasta di sentire che il telecronista, non essendo tecnico, ogniqualvolta viene inquadrato un paio di gambe, si comporta come un troglodita con la bava alla bocca.
Mi risponderai che il suo è semplice umorismo. Onestamente, lo trovo greve e banale. Per me l'umorismo è cosa ben più sottile.
Personalmente, non trovandomi al tavolo dei beoni di un bar malfamato, ma in presenza di gente che lavora in una televisione nazionale ed entra perciò nelle case delle persone, mi aspetterei altro.
Saluti a te!
Avatar utente
By Irving Thomas
#1068342
Io frequento le nicchie, ne frequento tante.. la tipica mia è quella dei maschi dai 18 ai 30 anni che cercano sempre "la massima professionalità etc etc".. tra l'altro chi frequenta la nicchia, solitamente è convinto di "essere nel giusto" perché apprezza la conoscenza etc etc.. ma siccome stiamo parlando di "intrattenimento" e soprattutto il giusto è sempre un concetto soggettivo (mentre chi si sotterra nella nicchia pensa che sia oggettivo) alla fine perché prendersela tanto? Musberger fù criticatissimo per quell'uscita.. aveva professionalità? Aveva esperienza? Agli occhi di noi italiani "nicchiaioli" sicuramente sì.. come compararlo con altri? Agli occhi di molti spettatori USA non era la stessa cosa.. intendiamoci è un singolo evento e non uno scandalo (quello di Musberger) ma secondo me è indicativo di quanto "i nicchiaioli" non vedano tutto nella giusta proporzione.. per noi (mi ci metto anche io) sono mitici i commentatori USA, inarrivabili e simboli di perfezione.. cosa che, se anche tu hai spesso fruito del commento originale, ti accordi che non risponde al 100% delle opinioni .. sicuramente negli USA c'è molta più professionalità in generale, è un ambiente più competitivo che non in Italia.. ma anche lì ci sono molte gradazioni.. poi è ovvio a tizio piace quel commentatore ed a caio quell'altro.. io, non perché penso d'essere diverso o altro.. gradisco lo spettacolo più del commento.. sia in italiano che inglese..
Avatar utente
By porippo
#1068383
Irving Thomas ha scritto:Io frequento le nicchie, ne frequento tante.. la tipica mia è quella dei maschi dai 18 ai 30 anni che cercano sempre "la massima professionalità etc etc".. tra l'altro chi frequenta la nicchia, solitamente è convinto di "essere nel giusto" perché apprezza la conoscenza etc etc.. ma siccome stiamo parlando di "intrattenimento" e soprattutto il giusto è sempre un concetto soggettivo (mentre chi si sotterra nella nicchia pensa che sia oggettivo) alla fine perché prendersela tanto? Musberger fù criticatissimo per quell'uscita.. aveva professionalità? Aveva esperienza? Agli occhi di noi italiani "nicchiaioli" sicuramente sì.. come compararlo con altri? Agli occhi di molti spettatori USA non era la stessa cosa.. intendiamoci è un singolo evento e non uno scandalo (quello di Musberger) ma secondo me è indicativo di quanto "i nicchiaioli" non vedano tutto nella giusta proporzione.. per noi (mi ci metto anche io) sono mitici i commentatori USA, inarrivabili e simboli di perfezione.. cosa che, se anche tu hai spesso fruito del commento originale, ti accordi che non risponde al 100% delle opinioni .. sicuramente negli USA c'è molta più professionalità in generale, è un ambiente più competitivo che non in Italia.. ma anche lì ci sono molte gradazioni.. poi è ovvio a tizio piace quel commentatore ed a caio quell'altro.. io, non perché penso d'essere diverso o altro.. gradisco lo spettacolo più del commento.. sia in italiano che inglese..


Chi sta nelle nicchie ha già per lo meno un merito: quello di pensare con la sua testa, cosa che di questi tempi, con il tambureggiamento dei social che si aggiunge a quello di tv, pubblicità e chi più ne ha più ne metta, è già di per sè da medaglia.
Poi, naturalmente, si tratta di entrare nel merito ogni volta.

Preciso che non ho la foto di qualche commentatore sportivo USA sopra il mio lettuccio, per cui non sono talmente cieco da pensare che essi siano infallibili. Ma da commettere qualche svista o incappare in qualche scivolone a fare dell'approssimazione e dell'autocompiacimento "scazzarolo" la propria linea di condotta professionale ce ne passa.

Il fatto che tu gradisca lo spettacolo più del commento, perdonami ma c'entra abbastanza poco con l'argomento di cui stiamo trattando.
In ogni caso, e l'ho sperimentato anche in altri sport, un commento irritante o non all'altezza mi toglie gran parte del piacere di seguire uno spettacolo. Ovviamente opinione personale che non pretendo sia quella di altri.
  • 1
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
long long title how many chars? lets see 123 ok more? yes 60

We have created lots of YouTube videos just so you can achieve [...]

Another post test yes yes yes or no, maybe ni? :-/

The best flat phpBB theme around. Period. Fine craftmanship and [...]

Do you need a super MOD? Well here it is. chew on this

All you need is right here. Content tag, SEO, listing, Pizza and spaghetti [...]

Lasagna on me this time ok? I got plenty of cash

this should be fantastic. but what about links,images, bbcodes etc etc? [...]

Swap-in out addons, use only what you really need!