Endzone Magazine Forum

(Beta Version)

Il forum dedicato alle squadre NFL

Moderatori: Guechamp, warner75, Ricky71, Moderatori Endzone

#1168092
Il piano di Grier era quello, smettere di puntare a vincere in tre anni e rifondare da zero in almeno 5 anni. Fu offerto a Gase di restare ma lui voleva appunto integrare il suo roster e non rifondarlo. Questo in sintesi disse Ross.

Se è così, Grier e Flores dovrebbero continuare a lavorare tranquilli e motivati anche se Tua si rivelasse un errore e senza nemmeno stupirsi che qualche pick come Igbino sia stata un bust. Dovrebbero usare veterani alla Van Noy & co solo come tutoraggio temporaneo alla crescita dei giovani. Dovrebbero creare un coaching staff duraturo, con un comune modo di lavorare e quindi far crescere i loro coach di reparto in coordinatori e così via. E gestire il cap e le pick con attenzione alternando draft ricchi e FA importanti senza puntare solo su tutti e due subito. E in fondo è quello che hanno fatto.
Magari questa battuta di arresto è fisiologica. In fondo è successa a molti coach famosi e anche a Sparano e Gase
#1168096
Shula's ha scritto:Il piano di Grier era quello, smettere di puntare a vincere in tre anni e rifondare da zero in almeno 5 anni.


Penso che 5 anni in questo sport siano una eternita'... soprattutto nella NFL odierna dove anche i rookie QB sono titolari dalla prima stagione..
5 anni sono il periodo max dove puoi sfruttare il cap avendo un qb che costa poco... il discorso non quadra, anzi fa acqua da tutte le parti.
La costruzione di una squadra parte dalla OL (vedi Cleaveland, Chargers,Dallas, Tampa le prime che mi vengono a mente) e dalla DL.
Ad oggi la nostra OL fa ancora schifo.
Non abbiamo draftato nessun top player.. quelli che abbiamo draftato bene li abbiamo tradeati.
Non abbiamo neanche un FQB come hanno i Bengals o i Chargers.
Insomma siamo al terzo anno e mi sembra che siamo tornati al primo...
Qb buoni ce ne sono stati in questio 2/3 anni..purtroppo non sono arrivati a Miami - leggi Jackson, Allen, Herbert, Murray, Burrow...
Ma il vero problema ad oggi non e' il qb... ma tutte le altre scelte... Se penso che Grier ha preso Harris e non Watt tutto mi sembra piu' chiaro ed evidente... non sa scegliere i prospetti. :stress:
#1168098
A parte che... non guardate quello che sta facendo Harris a Detroit che vi viene il malessere come a me :stralol::

Ora non è che se le cose adesso vanno male allora è automatico dire che andavano male anche l'anno scorso e le persone che dicevano che stavano andando bene dicevano sciocchezze. Un po' perchè per come la vedo io il tifoso deve anche guardare il lato positivo delle situazioni, se no meglio darsi al bricolage (o forse no, che magari non viene bene) e un po' perché il futuro non lo sa nessuno e si parla sempre rispetto a quello che si vede ora.

Le cose stavano andando bene, è oggettivo che la squadra l'anno scorso abbia giocato bene, diciamo sopra le aspettative per il secondo anno di fila. Lo dicono i risultati, lo dicono anche le vittorie contro lo spread (11-5). Si diceva anche che quest'anno avremmo scontato un po' di regressione difensiva e che probabilmente non ci sarebbe stato un record migliore rispetto all'anno scorso. Infatti io personalmente sono stato molto dispiaciuto del non essere arrivati ai playoff perché con come giocava la difesa potevamo dire la nostra e temevo che quest'anno sarebbe stato difficile ripetersi (non per sfiga ma perché statisticamente la regressione difensiva è molto probabile).

L'NFL è difficile e a volte la differenza fra un successo e una sconfitta anche catastrofica è più sottile di quello che si può pensare. Purtroppo ci va sempre male? A quanto pare. Però ecco non cambia il fatto che io sono sempre convinto che Flores sia un buon coach, poi ci sono molti buoni coach che non riescono ad avere successo come HC nfl e il rischio lo corre anche lui. Di sicuro adesso affronta per la prima volta delle difficoltà inattese e sta facendo fatica ad adattarsi, è chiaro (almeno per me lo è) che quando le cose vanno bene si tende da fuori a guardare di più le cose buone, quando vanno male noti di più le cose negative (che per quanto mi riguarda nel caso in questione è soprattutto il fatto di avere cambiato troppi elementi dello staff e troppi giocatori).

Il discorso del personale, delle draft pick andate male eccetera perdonatemi in parte è vero ma in parte lascia un po' il tempo che trova quindi io non starei a flagellarmi a pensare a tutti i campioni che sono stati scelti dopo i nostri brocchi perché è davvero tafazziano come passatempo. I roster sono davvero fluidi in NFL e il fatto di rifondare è più comunicazione che realtà. Al massimo il problema è che finchè hai giocatori scarsi li cambi, quando trovi quelli buoni li tieni (per un po'), e lì il fatto di scambiare giocatori validi per scelte si è mostrata una decisione rivedibile, anche considerando il fattore ricostruzione perchè nessun piano di ricostruzione prende davvero 5 anni.
#1168099
Andrea, sono parzialmente daccordo con te.
Capisco che la NFL sia un campionato, difficile e le differenze tra i team non sono enormi come sembrano anoi.
Concordo che Flo sia un buon tecnico e sono consapevole che aver cambiato troppo lo staff possa aver fatto piu' danni che migliorie.
L'anno scorso ci e' andata bene, abbiamo vinto molte partite ma ad oggi sembra il classico one and done piuttosto che un processo di miglioramento.. Emblematica la disfatta di Buffalo, partita che per noi significava tutto, per loro nulla.
Un paio di partite le abbiamo portate a casa grazie a Fitz .. ma quei colpi di natica non capitano spesso...
Siamo 1-4 (dovevamo essere 0-5 ) due anni fa abbiamo finito 5-11 insomma dati alla mano, non ci siamo.
Se hai una buona difesa, cerchi di mantenerla...magari di raffozzarla con qualche innesto, noi l'abbiamo cambiata.. in peggio. I tempi della no name defense son passati.
Tutte le difese piu' forti hanno top player...
Scusa ma non concordo sulla scelta del personale e sulle pick del draft, che a mio modesto parere sono fondamentali.
Sicuramente alcuni allenatori sono migliori di altri e sanno sviluppare meglio i giocatori PERO' se parti con delle buone basi hai vita piu' facile.
Un Watt 4 anni fa ti cambiava la vita (Non so cosa stia facendo Harris a Detroit, squadra che aime' seguo poco) cosi' come un Martin o un Sewell ti cambiano la OL.
Se prendi Jackson, Igbino, Hunt ed Eichemberg parti con una zavorra non da poco.
Per finire con il QB, lo aspetti per anni e ti ritrovi con uno che si rompe appena lo tocchi.
#1168108
Ma se guardi singoli errori al Draft non si salva nessuno, neanche Belichick. Nel draft del 2017 prima di Watt sono stati scelti un sacco di DE/OLB e almeno quattro hanno fatto flop. Watt era il giocatore che piace a tutti ma nessuno se lo piglia: bravi gli Steelers, certo, ma non può essere la croce sul front office di Miami perché tutta la lega aveva prima di Watt non solo Harris ma anche altre sciagure (Taco Charlton, Takkarist McKinley?)

Non so se bisognava tenere Tunsil. Io all'epoca lo dicevo, ero arrabbiatissimo per la trade, poi ho cambiato idea perché ho visto che Flores aveva un progetto, ora lo vorrei veder lavorare ancora un po'
#1168110
Shula's ha scritto:Ma se guardi singoli errori al Draft non si salva nessuno, neanche Belichick. '

Belichick e' famoso per cannare i draft.
Aveva Brady.. gli bastava.
Stiamo dicendo che in due anni avevamo 9 NOVE scelte tra primo e secondo giro, indicami un possibile all pro.. un giocatore che tra 5 anni puoi considerare colonna del reparto.
#1168118
Che ti devo dire, quattro di loro hanno giocato 5 partite, gli altri una stagione scarsa. Su Waddle, Phillips, Raekwon Davis e Tua potrei scommettere che in una squadra funzionante ne uscirebbero almeno due pro bowler. Il bust è Igbinoghene ma un bust su nove è inevitabile. I tre OL, Jackson, Eichenberg e Hunt sono l'ago della bilancia. Se li hanno sbagliati tutti e tre siamo fottuti, lo so, ma se ne esce uno forte, un titolare medio e un bust ci possiamo stare
#1168141
Ho l'impressione che dirottare sempre tutto il malcontento sulle scelte al draft sia una scorciatoia.
La maggior parte dei giocatori che abbiamo scelto per la mia modestissima opinione sono al momento in un limbo: possono diventare buoni o ottimi giocatori se inseriti in un sistema che funziona, oppure essere trascinati nella mediocrità da scelte sbagliate del coaching staff.

Più che le scelte al draft, a me preoccupano l'instabilità del settore tecnico con una girandola di coach che durano quanto un gatto in autostrada e le variopinte scelte creative come il doppio OC.
Tutto quello che non ti aspetteresti da un progetto di lungo respiro.

Poi magari sono io che non afferro la genialità, ma la evidente rassegnazione di Flores in alcune situazioni non dice niente di buono.
#1168147
timbo ha scritto:Ho l'impressione che dirottare sempre tutto il malcontento sulle scelte al draft sia una scorciatoia.
La maggior parte dei giocatori che abbiamo scelto per la mia modestissima opinione sono al momento in un limbo: possono diventare buoni o ottimi giocatori se inseriti in un sistema che funziona, oppure essere trascinati nella mediocrità da scelte sbagliate del coaching staff.

Più che le scelte al draft, a me preoccupano l'instabilità del settore tecnico con una girandola di coach che durano quanto un gatto in autostrada e le variopinte scelte creative come il doppio OC.
Tutto quello che non ti aspetteresti da un progetto di lungo respiro.


Poi magari sono io che non afferro la genialità, ma la evidente rassegnazione di Flores in alcune situazioni non dice niente di buono.


Io capisco il giusto di football e sono solo un osservatore esterno di questa franchigia, ma devo dire che ho pensato le stesse cose, e in modo particolare la parte che ho sottolineato è anche a mio avviso la pietra di volta di tutti i problemi dei Dolphins.

Devo dire che il doppio OC è stata una scelta che mi ha lasciato mooolto perplesso già questa estate.
Non ho una "memoria storica" quindi non sò se in passato qualcuno ha fatto la stessa cosa e che risultati ha poi ottenuto, ma a me è parso subito un ottimo modo per creare confusione... alla propria squadra. :booohhh:
#1168148
timbo ha scritto:Ho l'impressione che dirottare sempre tutto il malcontento sulle scelte al draft sia una scorciatoia.
La maggior parte dei giocatori che abbiamo scelto per la mia modestissima opinione sono al momento in un limbo: possono diventare buoni o ottimi giocatori se inseriti in un sistema che funziona, oppure essere trascinati nella mediocrità da scelte sbagliate del coaching staff.

Più che le scelte al draft, a me preoccupano l'instabilità del settore tecnico con una girandola di coach che durano quanto un gatto in autostrada e le variopinte scelte creative come il doppio OC.
Tutto quello che non ti aspetteresti da un progetto di lungo respiro.

Poi magari sono io che non afferro la genialità, ma la evidente rassegnazione di Flores in alcune situazioni non dice niente di buono.


Stefano, il tema draft lo abbiamo aperto in conseguenza alle dichiarazioni di Romo.
E' evidente che non e' solo quello il problema... C'e' un evidente problema tecnico e di formazione.. ma quello io da profano non lo commento. Se si tratta di 4-4-2 4-3-3 o di albero di Natale parliamo quanto vuoi.. ma coesione di OL.. zone blocking, traccie x/y/z e cosi via.. io passo....
Posso parlare se vedo la OL soffrire, se vedo la DL non creare pressione, se non vedo creare buchi per i RB.. se vedo che il QB gioca solo sulla prima lettura... etc ...
:smt006
#1168158
Esatto...sono partito a citare quello che diceva Romo perchè ovviamente 9 picks nei primi 2 giri in 2 anni sono un tesoretto più unico che raro, e vedere che OGGI siamo ridotti così fa rabbia. Sono d'accordo che al momento possiamo considerare nel limbo molte di queste picks, diciamo anche che mi ero illuso che con le pick a disposizione e con Flores che 2 anni fa ha letteralmente cavato il sangue dalle rape, potessimo avere un futuro più roseo da subito o quasi. Anche perchè dopo 20 anni di mediocrità (quando va bene), credo che non abbiamo più pazienza.
Poi tutto vero quello che dice, in un ambiente disfunzionale qualsiasi prospetto rischia di fallire, o viceversa - io continuo a pensare che Brady a Cleveland, Detroit, Jets, Miami, ecc avrebbe avuto una carriera completamente diversa, se vogliamo giocare a sliding doors... :smt006
#1168163
E' così e le cose preoccupanti sono appunto quelle.
Scelte strane ad OC: non solo quest'anno, ma anche lo scorso anno. Come è possibile che Tua viene nominato titolare a metà stagione e l'OC strabuzza gli occhi stupito?
Voci su Deshaun Watson: se vengono dall'interno sono un segnale pessimo, senza parlare del fatto che Deshaun Watson, in questa squadra e questa città, farebbe esattamente la stessa carriera che sta facendo a Houston
Rassegnazione di Flores: se è un fatto suo, cioè non si aspettava questo passo indietro, ok. Ma se dipende dal fatto che il front office si è spaccato allora siamo daccapo, come al terzo anno di Sparano, Philbin, Gase...

Tutte e tre le cose danneggiano la crescita di una OL e di un QB. La terza danneggia anche la difesa e lo special team
#1168164
Ieri su 3yards per carry commentavano le voci che dicono che non sia facile lavorare per Flores.

Molti i vari rumor ma di sicuro lui vuole che le cose siano fatte esclusivamente a sua immagine, per qquesto dopo vari tentativi e licenziamenti ha preso un OL coach molto giovane.

O'Shea doveva essere suo amico da sempre ma l'ha licenziato in tronco dopo un anno che non era nemmeno stato malissimo se guardiamo il talento a disposizione.

Crede nella scuola Parcells per cui col quarterback non è per nulla accomodante (e sicuramente la posizione di Tua non è stata facilissima tra i rumor su Watson e l'essere sostituito)

Nella partita coi Raiders si vocifera che a un certo punto abbia preso in mano il playcalling offensivo per un drive per la frustrazione(tra l'altro abbiamo segnato).

Pare che da questa settimana il vero OC sia definitvamente Godsey, aldilà delle targhe.

Patrick Graham dopo il primo anno è andato a fare il coordinatore ai Giants perchè Flores si era fatto pesante e non lo lasciava lavorare con autonomia.

Nota di colore questa settimana hanno parlato in conferenza stampa della sua esperienza come coach a NApoli (penso ai Briganti). chissà se qualcuno può dirci qualcosa sul Flores visto da vicino
#1168165
io voglio bene a ogni tifoso dolphins (a parte il maniaco dei qbs) perchè in questo triste mondo del football pro nfl, non mi fate sentire solo.

è sempre bello leggervi.


personalmente, dopo anni di allenatori,giocatori, staff ecc ecc.. ho capito che le cose non cambiano mai davvero fino a quando non cambia la proprietà.
guardate i cambiamenti di bills e browns da quando sono cambiate le proprietà.


arriverà prima o poi il cambio e senza ross, cambieranno i dolphins (in meglio).
  • 1
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 30
long long title how many chars? lets see 123 ok more? yes 60

We have created lots of YouTube videos just so you can achieve [...]

Another post test yes yes yes or no, maybe ni? :-/

The best flat phpBB theme around. Period. Fine craftmanship and [...]

Do you need a super MOD? Well here it is. chew on this

All you need is right here. Content tag, SEO, listing, Pizza and spaghetti [...]

Lasagna on me this time ok? I got plenty of cash

this should be fantastic. but what about links,images, bbcodes etc etc? [...]

Swap-in out addons, use only what you really need!