Endzone Magazine Forum

(Beta Version)

Il forum dedicato alle squadre NFL

Moderatori: Guechamp, warner75, Ricky71, Moderatori Endzone

#1163696
Quando c'è tanto spazio nel cap il motivo di solito è solo uno: non hai un elite QB. ed infatti è proprio lo spazio che occuperebbe il contratto di BigBen o un Qb del suo livello.
Credo sia impossibile avere la stessa bravura/fortuna del 2004, quando draftando Ben, prendemmo due piccioni con una fava: un QB immediatamente vincente con un contratto da rookie. Ed infatti in cinque anni vincemmo due Superbowl.

Quindi, e lo dico con tanta nostalgia, godiamoci quest'ultimo anno del nostro campione prima di un interregno fatto di Maddox, Stewart, O'Donnel ecc.
:steelers: :steelers:
#1163823
delfino7 ha scritto:
piro81 ha scritto:Prima della stagione facile facile a Buffalo , e vai :bana: :bana:


Niente male neanche il finale di stagione.... :stralol::

Niente male la stagione , proprio tutta direi.
Una schedule così tosta non la ricordo a memoria.
Guardiamo il lato positivo , se andremo bene non ci saranno i soliti detrattori del “ ma per forza , con quel calendario… “ ( va letto con la vocina a cazzo )
#1163832
piro81 ha scritto:
delfino7 ha scritto:
Niente male neanche il finale di stagione.... :stralol::

Niente male la stagione , proprio tutta direi.
Una schedule così tosta non la ricordo a memoria.
Guardiamo il lato positivo , se andremo bene non ci saranno i soliti detrattori del “ ma per forza , con quel calendario… “ ( va letto con la vocina a cazzo )

:stralol:: :stralol:: :stralol:: :stralol:: :stralol::
#1163834
Belve, settimana scorsa una pagina fb dedicata all'acciaieria mi aveva chiesto un recap circa il nostro draft: lo posto anche qui per chi non frequentasse i social o quella pagina e per chi avesse voglia di leggerlo oltre a Piro.

...................................................................................................................................................................

2021 Pittsburgh Steelers Draft Review (Parte I: Day 1 e 2)

Ok, il Draft è alle spalle ed è giunto il momento di fare una breve ricognizione di quello che è stato e di quello che sarà.

Alla vigilia della prima notte di selezioni i B&G arrivavano con una serie di need abbastanza chiare, quanto - in alcuni casi - gravi e profonde come pozzi neri degni di un qualche film horror giapponese.

Avevo personalmente inquadrato i bisogni da ricolmare in questo modo:

Primary: OC / RB / OT
Secondary: EDGE / CB / TE
Depth: ILB / S / OG / IDL

Alla fine Colbert e Tomlin hanno riempito quasi tutte le caselle con 8 di 9 pick in canna. Quindi partiamo col dire che il draft Pitt è stato eseguito tenendo ampiamente conto delle necessità a roster, e senza quindi avventurarsi nei campi sconfinati ed incogniti delle scelte azzardate, dei reach assurdi, a cui molte franchigie ci hanno abituato negli anni (non faccio nomi per non destabilizzare qualche animo fragile).

Questo è il bisogno e questa è la risposta al bisogno. Easy. Quadrati come al solito.

La “Colbert's rule” ha elaborato poi un'ulteriore schema di spacchettamento delle chiamate, che ha diviso il draft B&G 2021 esattamente in due: 4 chiamate una dietro l'altra per rafforzare l'Attacco e 4 chiamate una dietro l'altra per dare profondità alla Difesa. Livello MOSE mode one.

L'approccio è da subito parso chiaro quando esattamente alle 05:11 ora italiana gli Steelers ammazzano l'orologio e fulminei comunicano la loro prima scelta, la 24esima assoluta.

Rnd.1, Pick 24: Najee Harris, RB, Alabama

Un velocipede da 6'2” per 230 libbre con quell'atletismo e quella forza si trova per strada di rado. Tanto più se viene fuori da Tuscaloosa e tanto più se lì ha distrutto quasi ogni record all time. Non si poteva far passare. Colbert arma il fucile per la caccia grossa e spara preciso: Harris è il primo HB ad uscire dal board e il giorno appresso è già immortalato all'aeroporto di Pittsburgh accanto alla statua di un altro Harris, il leggendario Franco.

Dinamico e potente, Harris è il all-down Runninback per eccellenza. Sa fare tutto e lo sa fare bene, parecchio bene. La sua specialità è colpire i gap centrali: in questo senso ha vision, balance e pazienza dopo l'handoff per infilare la hole e fiondarsi al secondo livello (in questo ricorda molto Bell). Legge il blocco e lo sviluppo di costruzione degli spazi creati per lui dai cinque manzi davanti e si apre in un'eccezionale accelerazione per quel frame. Difficile attaccarlo ed abbatterlo: ha la potenza necessaria per proseguire extra yards dopo il primo contatto. Il piede è altresì rapido e sa costruire un cut-back di quelli che ti folgorano sul posto manco fosse un HB da 5'10”. Il cambio di direzione è di quelli elitari.

Il ragazzo nativo della California ha in combinato l'attacco del perimetro: gli piace esplorarlo; si vede proprio che lo cerca quando il suo radar intercetta la chiusura degli spazi inside. All'esterno mostra tutta la sua naturale istintività nel cercarsi il campo e le yards, e questo gli piace da morire. Ha il passo e la velocità sul breve per sviluppare una run quasi sempre efficace e produttiva al largo. Ama il contatto e sfrutta l'intero suo quadro armato di braccia lunghe e potenti per attivare uno stiff-arm micidiale quando inseguito nel breve e verso la sideline.

Non sembra vero ma Najee è anche un ottimo pass catcher. E' “ordinato” nello sviluppo della traccia e mostra un buon livello di separazione dall'opponent. L'eccezionale combinazione tra quick-feet, speed on the short, quadro fisico-atletico e soft hands non potevano che rivelarsi qualità da usare sapientemente anche in fase di pass play. Mostra interessante istinto per lo spazio e per l'aggressione della zona del terreno di gioco più debole dalla copertura e più facile da colpire in pass dal suo QB una volta rottosi il play.

L'aspetto del gioco di Harris assolutamente migliorabile è il pass-blocking, ma questo è un gap che mostrano tutti i Rookie HB una volta ascesi al piano superiore ed è allenabile in fase di regime di training Pro. Per il resto parliamo di un work-horse con qualità da playmaker, versatile e poliedrico., raro come un perla nera e per di più con intangibili di prim'ordine.

Opinion Zone:

Si è discusso e si continua a discutere circa la l'opportunità o meno di selezionare un HB al round 1 (specie se in mezzo alla tua OL hai una voragine). Dibattito questo interessante, quanto, a volte, totalmente no sense.
Pittsburgh ha perso continuità nel gioco downfiled dalla dipartita di Le'Veon Bell. In un pugno d'anni è crollata la solidità di un credibile ed efficace gioco di corsa. La turnazione di RB selezionati negli ultimi anni dal 3° giro in avanti (Conner, Samuels, Snell, McFarland) la dice lunga sulle incertezze (sanitarie, tecniche e tattiche) a cui ha dovuto far fronte la franchigia della Pennsylvania. E questo non è più assolutamente accettabile, specie se vuoi portare il tuo QB a giocarsi una post season di qualità e specie se vuoi preparare in affidabilità e in durevolezza la tua tasca con annessi accessori d'uso al tuo prossimo, giovane ed inesperto regista.
Il backfield offensivo in oro-nero non è mai stato tanto incompleto. Eppure Pitt ha seguito diligentemente il flusso, è stata alla legge non scritta che il RB al primo turno di selezione fosse un errore progettuale a lungo termine. Bene, ne è venuto fuori un mostro a quattro teste. Questo è un vero no sense. Tanto più se stai parlando dei Pittsburgh Steelers, che del gioco di corsa hanno marchiato la loro storia.
I tifosi B&G non vedono una play-action credibile dall'ultima partita del #26. E questo vuol dire che non solo Pitt ha impoverito il suo playbook offensivo del 50% delle opzioni (quelle di corsa appunto) ma ha reso suo malgrado più facilmente leggibile, interpretabile, anticipabile, prevedibile, il suo gioco in pass. Ergo, un problema che si è sviluppato al quadrato sui due fondamenti del gioco offensivo previsto da questo sport. No sense? Pietà.
E per entrare ancora nel merito della scelta di Harris con la casa 24, un'altra nota aggiuntiva spesso gravemente non considerata: nella AFC North corre gente come Mixon; Dobbins in combo con Lamar Jackson e fino a ieri con Ingram; Chubb in combo con Kareem Hunt. Inutile aggiungere altro.

Altra obiezione che spesso si vede porre tra gli appassionati: “Ok, ma non era meglio prendere un OL al primo round?”. Sì, certo, peccato che il draft non è semplice come un punto; è complesso come una sfera.
Tutto dipende dallo sviluppo del board e dal personale value che un GM/HC dà al player selezionabile e saldato alla need da coprire. Nello specifico caso degli Steelers, la scelta di Najee Harris è parsa quasi ovvia quando Christian Darrisaw è uscito dal tabellone a seguito della chiamata dei Minnesota Vikings alla 23. A quel punto nessun OT della classe aveva valore di certezza alla 24esima assoluta. Per vedere infatti un altro Offensive Tackle uscire dal board si è dovuto attende il round 2, la 39esima Bears (per quello che sarà al più un RT tra i Pro, tale Teven Jenkins da Oklahoma State).

Fatta fuori l'opzione OT, gli Steelers avrebbero potuto affrontare la loro seconda, più importante necessita: la OC position. Il nome era uno soltanto: Landon Dickerson, poi chiamato alla 37 dagli Eagles. Player fantastico, che però si portava dietro enormi red flag per via di una serie infinita di gravi problemi fisici. Era l'unica, valida opzione ad Harris, ed entrambi Pitt non poteva prendere. Questo è il draft. Non è una raccolta di figurine.

Rnd.2, Pick 55: Pat Freiermuth, TE, Penn State

Siamo al Day 2 e gli Steelers sono attesi sull'orologio ancora in tarda nottata. Sanno che non possono salire sul board: hanno troppe lacune a roster e non hanno un bottino di pick da scambiare. Stay calm e aspetta quieto (diceva il buon Jules in Pulp Fiction). Nel frattempo volano via tutti gli OT di valore. Resta sul tabellone Mayfiled da Michigan che potrebbe far gola per la RT position; gli altri sono tutti progetti di Left Tackle che a Pitt non servono. L'unico Center da bava alla bocca va off the board alla 37. Sangue freddo, che c'è il ragazzone da Penn State che nel frattempo ci sta scivolando tra le braccia. Fatta!

Pat Freiermuth è il prototipo di TE che piace in casa Black & Gold. Grande, grosso e cattivo. Con un frame da 6'5” per 259 pound, è il “pure” Tight End del draft '21. Il primo della classe insomma, proprio come Harris a HB spot.
I Nittany Lions, è risaputo, sanno costruire grandi progetti di TE Pro e il buon Pat pare inserirsi in questa scia tradizionale.

Player di grande continuità e sostanza, Freiermuth è il TE old school capace di giocare tutti i play offensivi. Può essere sempre schierato in campo - anche lui come Harris - all down, e questa era una specificità assolutamente mancante all'interno del roster B&G. Avere Ebron in campo allerta e veicola il DC avversario verso una sola, unica, contromisura: quella contro il pass (e si ritorna anche in questo caso alla prevedibilità del gioco di passaggio di cui sopra); avere Freiermuth in campo è tutta un'altra musica. Prevedo bunch formation a 2 TE-set antologici.

Ma tornando al ragazzo, Pat ha catch ability di prima categoria. Le mani, che terminano un'estensione alare prototipa, sono di quelle elitè. E' un route runner già educato e con un albero di tracce ben sviluppato. Allo snap può usare indipendentemente i primi step per cercare immediatamente la separazione o la sua mole per gestire l'uomo in coverage dentro le 5 yards a contatto legale. Receiver di enorme spessore nelle 50/50 balls e red zone target di prim'ordine, andrà a completare un parco ricevitori già buono, giovane e profondo.
La qualità che già impressiona del prodotto da Penn State è la sua volontà in pass-block-stage. Non è ancora un finisher ma ha tecnica e forza per affondare in punch l'oppontent e piantarlo sul posto come un chiodo. Gestisce bene i blocchi in transizione (pull già matura) e vision ed equilibrio per attaccare e ancorare il blocco oltre la LOS in campo aperto.
Prepariamoci a..."MUUUUUUTH!"

La costruzione del draft pensato da Colbert comincia a prendere forma: “corri la palla e alleggerisci il tuo QB” (presente e futuro). E se non puoi farlo partendo da subito rinforzando la OL, aggancia ciò che manca col meglio che il draft ti restituisce. Più cristallino di così si muore. Harris e Freiermuth sono un singolo, unico, progetto.

Rnd.3, Pick 87: Kendrick Green, OC, Illinois

Siamo quasi all'alba del Day 2 e gli Steelers sentono che è l'ora esatta per chiamare il loro IOL. Del resto specie a OC la classe è profonda di qualità quasi come non mai mentre a RB e TE, tolti Harris, Etienne e Williams da una parte, e via Pitts e Freiermuth dall'altra, c'è il vuoto cosmico di Gargantua (e noi ne abbiamo presi 2/5...).

Sul board c'è Quinn Meinerz da Wisconsin-Whitewater, che tanto aveva fatto parlare di se dopo la buona prova al Senior Bowl (e in cui ha messo in mostra tra le altre tutta la sua possanza andando in giro con la pancia scoperta manco fosse Metcalf). I B&G possono acchiappare questa sorta di cavernicolo ma decidono senza colpo ferire di andare dritti e forte su Green da Illinois. La chiamata è stata rapidissima. Presumo quindi che avessero le idee parecchio chiare sul ragazzo.

Kendrick è leggermente sottodimensionato per i recenti standard NFL in fatto di IOL, è un 6'2” per 310 libbre, che “indossa” però bene. Ha esperienza a LG e OC, quindi uno di quei ragazzi poliedrici che piacciono in acciaieria. Giocherà comunque solo e soltanto al Centro per quanto mi riguarda.

Compatto, dal gran frame superiore, Green è il classico IOL che gioca per distruggere l'avversario. La sua tecnica di base è ancora da affinare ma se c'è una cosa che vuole fare e sa fare è annientare con la brutalità il malcapitato di turno. Braccia corte e nervose gli permettono di giocare con una leva bassa e potente. E' rapido a portarsi in aggancio e a centrare il suo target. Gestisce bene il blocco e sa pilotare in equilibrio l'opponent specie in trap block. Nonostante la sua esperienza a Center spot non sia tanto importante dal punto di vista degli snap giocati, sembra avere l'intelligenza di uno che ha sempre e solo giocato al centro dallo svezzamento. Ha cura post snap di tenere gli occhi sullo sviluppo dei movimenti della DL dando appoggio alla struttura del double team in concerto con la OG. Tiene la base bene ed è difficile da far rinculare poiché il baricentro basso lo sussidia nel tenere l'ancora ben salda. In zone blocking dà il meglio di se: sa uscire rapido e sa inquadrare e colpire con efficacia oltre la DL. In questo specifico caso l'altezza non eccessiva giova al suo grado di rapidità d'uscita dal set, che è quasi istantaneo allo start del play.
La sua enorme qualità atletica è certificata dai risultati registrati al Pro day degli Illini, in cui ha piantato le migliori performaces tra tutti gli OL selezionati al draft nelle 10-yards split e da 3-cone drill.
Sono convinto che Green possa prendersi la sua posizione da starter Center già da circa metà Regular (sempre che Pouncey non ci ripensi...) Stay Tuned.

Day 1 Grade: A+
Day 2 Grade: B+

[*Seguirà “2021 Pittsburgh Steelers Draft Review (Parte II: Day 3)]

..........................................................................................................................................................

:steelers: :steelers: :steelers:
#1163864
Di fronte a cotanto ottimismo, come si fa ad aver paura di rivedere la OL dell'anno scorso? Come si fa a temere di vedere Harris dare capate ai culi degli obesi sperando che gli aprano un passaggino piccino picciò oltre la LOS?
Oddio, io paura ne ho tanta lo stesso, però l'Emi Pensiero è confortante come...come...ok, ora ci penso e vi so dire
#1164048
Buon pomeriggio a tutti, lo so... manco da parecchio.
Non che pensi che abbiate sentito la mia mancanza... :lol:

Un po' il lavoro, un po' altri cazzi legati a questo periodo orrendo di pandemia, ma insomma rieccomi qua...

Un abbraccio forte a tutti i fratelli acciaieri... :steelers:
  • 1
  • 96
  • 97
  • 98
  • 99
  • 100
long long title how many chars? lets see 123 ok more? yes 60

We have created lots of YouTube videos just so you can achieve [...]

Another post test yes yes yes or no, maybe ni? :-/

The best flat phpBB theme around. Period. Fine craftmanship and [...]

Do you need a super MOD? Well here it is. chew on this

All you need is right here. Content tag, SEO, listing, Pizza and spaghetti [...]

Lasagna on me this time ok? I got plenty of cash

this should be fantastic. but what about links,images, bbcodes etc etc? [...]

Swap-in out addons, use only what you really need!